La tecnica laser è una metodologia che viene utilizzata sempre più spesso per procedere al taglio di molti materiali: una macchina da taglio laser offre grandi vantaggi (versatilità, velocità e precisione), che andremo ad analizzare con attenzione, e può essere utilizzata per realizzare diverse tipologie di intagli e incisioni su materie differenti.

Cos’è il taglio laser

La tecnologia laser funziona grazie all’emissione di un fascio di luce concentrato in un raggio rettilineo. Il processo di emissione stimolata consente ai dispositivi laser di innescarsi mantenendo l’energia creata dal raggio e concentrata in un punto molto piccolo.

Il fascio di luce del L.A.S.E.R. (acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation) deve avere principalmente tre caratteristiche: deve mantenere coerenza, monocromaticità e alta brillantezza, derivata dalla grande potenza che viene concentrata in un’area molto piccola. Grazie a queste proprietà è possibile effettuare l’incisione e il taglio laser.

Questa tecnica di taglio di precisione si realizza colpendo il materiale con un raggio laser focalizzato che viene concentrato in un fascio della grandezza di mezzo millimetro: il materiale così surriscaldato subisce il trapasso del laser e, quindi, il taglio.

Taglio laser, la procedura tecnica

Il taglio laser avviene attraverso il processo di separazione termica che si verifica quando la superficie del materiale viene colpita dal raggio: il riscaldamento che ne consegue provoca la fusione o la vaporizzazione della materiale che si traduce in taglio.

Il raggio laser penetra nel materiale, lo taglia a partire da un determinato punto e poi il sistema laser segue la geometria che era stata precedentemente selezionata. In questo modo avviene la separazione del materiale. È importante ricordare che in alcune procedure può essere utilizzato un gas di processo per migliorare ulteriormente i risultati di taglio.

Effettuiamo taglio laser di plexiglass, legno o metallo

Come funziona il taglio laser

Il processo di lavorazione del taglio laser comincia da un file: il documento vettoriale, che può essere facilmente prodotto dallo studio grafico di Laser Idea, servirà alla macchina per recepire le istruzioni dettagliate e trasformarle in taglio.

A questo punto viene focalizzato il fascio di radiazione elettromagnetica proveniente dalla sorgente e, tramite una lente, viene fatto passare sulla superficie da tagliare.

Il surriscaldamento della stessa porta il materiale al punto di fusione mentre il flusso di gas produce la spinta fluidodinamica necessaria ad allontanare il fuso generando il solco. A questo punto la lavorazione è avviata e, attraverso la movimentazione del fascio, si ottiene il percorso di taglio desiderato. In questo modo è possibile ottenere un taglio netto (nel caso del plexiglass una superficie perfettamente lucida) senza produrre trucioli o bordi taglienti, e una serie infinita di grafiche personalizzate come forme e disegni, sagome e lettere.

Ovviamente è fondamentale sapere che potenza deve avere un laser per tagliare un determinato materiale, dato che ogni lavorazione richiede una macchina per incisione laser idonea.

Caratteristiche delle macchine per il taglio laser

Le macchine da taglio laser presenti sul mercato sfruttano per lo più la tecnologia con sorgente ad alta brillanza, ossia una metodologia che, a fronte di minori costi di manutenzione e di integrazione sugli impianti, garantisce una alta efficienza energetica.

Le macchine per il taglio laser consentono tempi di realizzazione bassi e rapidi (basti pensare alla differenza con la tecnologia ad asportazione) e, a fronte di costi inferiori, possono modellare, giuntare, temprare, forare e incidere. Le lavorazioni sono più precise e hanno un elevato grado di automatizzazione, mantenendosi in assenza di usura.

Laser Idea è in grado di offrire un servizio completo utilizzando le migliori macchine per il taglio laser presenti sul mercato.

La progettazione nel taglio laser

La tecnologia laser nasce dalle fasi di progettazione: la realizzazione grafica e l’ideazione è affidata al progettista che è chiamato a pianificare il disegno del taglio tenendo conto di vari aspetti quali l’elevata precisione (diversamente le fasi di assemblaggio delle strutture saranno complicate, per esempio), la possibilità di realizzare più operazioni in una (marcatura dei pezzi e foratura) e la flessibilità nella realizzazione della geometria.

Come dicevamo sopra, lo studio grafico di Laser Idea offre il servizio di progettazione e produzione dei documenti necessari ai processi di lavorazione relativi al taglio laser che terranno in conto anche dell’assenza di azione meccanica sull’elemento durante la fase di taglio. Questa tecnologia assicura svariati vantaggi dovuti soprattutto alla sua flessibilità.

Tipologie di taglio

Il taglio laser è una delle opzioni da preferire quando si deve procedere al taglio di vari tipi di materiali. Abbiamo già descritto alcuni dei benefici di questo metodo rispetto ai sistemi di taglio meccanico ma non abbiamo ancora parlato delle diverse tipologie di taglio che si differenziano a seconda del gas impiegato o della sorgente.

Tipologie di taglio a seconda del gas impiegato

Le tipologie di taglio a seconda del gas impiegato possono essere due: con gas inerte o con ossigeno. Da cosa si differenziano? Andiamo a scoprirlo.

Il taglio laser con gas inerte si sceglie quando si presenta la necessità di allontanare il materiale fuso dal solco utilizzando un gas che risulta essere inerte rispetto al materiale tagliato. In questo caso il taglio ottenuto ha una buona qualità e una striatura laterale contenuta e i gas che vengono utilizzati sono solitamente elio, azoto e argon.

Il taglio laser assistito a ossigeno è una lavorazione in cui il materiale metallico e il gas di processo entrano in contatto: la reazione genera ossido metallico che rilascia maggiore energia e quindi velocizza la lavorazione del taglio laser.

Il vantaggio di questa tipologia è che la potenza generata è maggiore e quindi si può lavorare a velocità maggiori oppure su superfici più spesse, lo svantaggio è che si ottiene un sottile strato di ossido metallico e una maggiore irregolarità nel taglio. Lo staff tecnico di Laser Idea è in grado di valutare assieme al cliente le lavorazioni migliori e le tipologie di taglio più adeguato in base al risultato che si desidera ottenere.

Tipologie di taglio laser a seconda della sorgente

Parliamo ora della sorgente: quando il taglio laser si basa su una miscela gassosa di biossido di carbonio (che viene eccitato elettricamente) offre un rendimento e una qualità del taglio elevati (anche nel caso di taglio di spesse lamiere di acciai legati).

Il taglio laser CO2 si differenzia da quello a fibra perché in questultimo il raggio viene prodotto da un laser seed (lunghezza donda di 1 μm) e poi amplificato grazie alle fibre di vetro. Il taglio laser a fibra è ancora più efficiente dellantecedente, più veloce e necessità di una minore manutenzione.

La terza tipologia riguarda il taglio laser a diodo e in pratica unisce i vantaggi delle precedenti due: consumi energetici abbassati, maggiori capacità di taglio e anche migliore performance sui materiali riflettenti.

Taglio laser 2D

La lavorazione di taglio laser 2D, che avviene su macchinari con 2+1 assi, viene scelta soprattutto in quei settori in cui è necessario effettuare procedimenti di piegatura, fasi di taglio, stampaggio o imbutitura per ricavare i sagomati necessari.

Quali materiali possono essere tagliati con il laser

Laser Idea effettua tagli laser soprattutto su plexiglass, legno e metallo, ma svolge anche lavorazioni per conto terzi su parquet, pelle e cuoio.

I materiali che possono essere tagliati con tecnologie laser sono molteplici e tra questi ci sono sicuramente gli acciai. L’acciaio a basso o alto tenore di carbonio si presta a questo tipo di lavorazione (in caso di alto tenore di carboni è fondamentale prestare attenzione alle strutture fragili o dure in prossimità del solco, per non compromettere la flessibilità della lamiera) così come quello inossidabile austenitico (che per lo più viene tagliato utilizzando azoto ad alta pressione).

Taglio laser legno

Il taglio laser sul legno viene effettuato soprattutto per realizzare prodotti personalizzati: per questo motivo il taglio effettuato dalla macchina viene eseguito su spessori molto piccoli (da un minimo di 2 o 3 mm fino a 4 cm, quindi una superficie minima 2 o 3 mm) grazie alla precisione dello strumento incisore.

Taglio laser plexiglass

Date le sue caratteristiche tecniche eccellenti (efficiente, stabile e resistente alla meccanica), il plexiglass è un materiale ottimo per essere tagliato con il laser. Il bordo di taglio non subisce alterazioni di colore e non necessita di lucidatura, il risultato ottenuto non richiede modifiche e per questo motivo è da considerarsi ottimale.

Laser Idea effettua il taglio laser su plexiglass da un minimo di 2 o 3 mm fino ad un massimo di 3 cm: in questo caso il taglio rimane perfettamente lucido e brillante.

Taglio laser metallo

Laser Idea è inoltre in grado di praticare il taglio laser sul metallo: lamiera e acciaio possono essere lavorati però solo a bassi spessori, fino ad un massimo di 3 mm.

Le lavorazioni spesso avvengono a ciclo continuo con un sistema molto veloce e un controllo professionale da parte dell’uomo che supervisiona l’esecuzione e quindi si accerta che la corrispondenza delle forniture sia adeguata rispetto agli standard di progetto.

Vantaggi del taglio laser

Rispetto ad altre tecniche il taglio laser presenta molti vantaggi, analizziamo i più importanti. Innanzitutto i tempi di lavorazione sono rapidi, poi i materiali su cui si può effettuare un taglio laser sono molteplici e non è necessario effettuare lavorazioni successive (i bordi vengono sigillati).

Il risultato, inoltre, è molto preciso e quindi è possibile creare oggetti senza bordi irregolari, distorsioni o sbavature e con forme e dimensioni anche molto complesse. In seguito a questo i costi vengono fortemente limitati (soprattutto in caso di esecuzione di prototipi o piccole serie) non solo per il cliente ma anche per il fornitore, dato che le macchine di taglio laser non si usurano.

Offrire prezzi competitivi al cliente è proprio ciò che intende fare Laser Idea, se sei interessato ad una quotazione contattaci per un preventivo!

Incisione laser

A differenza del taglio, l’incisione laser è processo che avviene senza contatto ma attraverso software che elaborano il file vettoriale, effettuano l’upload e trasferiscono alla macchina la lavorazione che viene effettuata sul materiale presente sul piano di lavoro. Le lavorazioni hanno una precisione eccellente (bordi puliti e dettagli fini): Laser Idea vi invita a contattare lo studio grafico per una valutazione professionale delle vostre esigenze.

Dimensioni dell’area di taglio laser

La massima dimensione dell’area utile di taglio esistente sul mercato è di 2000 x 3000 mm mentre la velocità di taglio raggiunge i 20 metri/minuto. Per eseguire il processo di lavorazione si parte da un file vettoriale (o immagini digitali, se in alta risoluzione) che viene poi elaborato dalle macchine per il taglio laser.

Laser Idea dispone di quattro macchine laser a motori lineari (sorgenti da 50 W, 300 W, 850 W e 2200 W) che sono dotate di sistema carico e scarico automatico e sono in grado di eseguire diverse lavorazioni come taglio, incisione, marcatura, rasterizzazione.

Potenza sorgente 2200w:

– Doppio piano di lavoro per carico e scarico materiale

– Diametro raggio sottilissimo che permette di tagliare anche angoli concavi a spigolo vivo

– Spessore massimo di taglio 40 mm

– Su plexiglass l’effetto sul bordo sarà a filo lucido, mentre su legno sarà scuro.

Effettuiamo taglio laser di plexiglass, legno o metallo